Marchesi - Loading...

Panettone

Il Panettone Marchesi vince il premio "Artisti del Panettone 2023"

Diego Crosara, pastry art director della storica pasticceria Marchesi, si aggiudica il primo premio di “Artisti del Panettone 2023”.

Il 26 novembre 2023, la pasticceria Marchesi ha raggiunto un importante traguardo, conquistando il podio del concorso “Artisti del Panettone 2023” e aggiudicandosi come miglior Panettone tradizionale classico, grazie al suo pastry art director, Diego Crosara.

Questo riconoscimento è il frutto di quasi due secoli di ricerca e passione, ottenuto attraverso un lavoro in costante evoluzione e un amore appassionato per le materie prime come la farina di frumento 100% italiana, l’uvetta a sei corone lavorata naturalmente e le arance di Sicilia.

Negli ultimi anni, il Panettone ha raggiunto di un picco di popolarità in tutto il mondo con una produzione artigianale che ha superato quella industriale. Ma come tutte le cose buone, anche il suo successo ha richiesto tempo ed è arrivato solo dopo molti secoli. 

L’origine di questa creazione straordinaria è avvolta nella leggenda. Storicamente sappiamo che le persone in tutto il mondo hanno gustato pane dolce fatto con pasta lievitata e miele fin dal I secolo. Ma il panettone "dei nostri giorni" probabilmente è emerso per la prima volta dai forni della Milano medievale: lo scrittore Giorgio Valagussa scrisse negli anni 70 del 1400 che il Duca di Milano era solito servire una fetta ai membri della sua casata durante la vigilia di Natale.

Nel XV secolo, il panettone era azzimo, un dolce dal sapore poco distintivo. A partire dal 1800 l’uso del lievito ha accresciuto forma e sapore e l’aggiunta di frutta candita ha acceso una dolce scintilla. Con la crescente popolarità arrivò una maggiore creatività e, dalla Belle Époque, le pasticcerie alla moda milanesi iniziarono a competere, creando panettoni con decorazioni sempre più artistiche.

Oggi, Marchesi 1824 produce, oltre al classico panettone tradizionale, un panettone senza frutta candida, una versione con cioccolato e pere, una con castagne candite e altre varianti. Il lievito madre utilizzato permette alle sue proprietà di sprigionarsi, accrescendone la qualità nel sapore, nella fragranza e rendendolo più leggero e digeribile.

Con il suo fascino universale e senza tempo, il Panettone rimane il protagonista indiscusso delle festività Natalizie e simbolo della città di Milano. Dalle parole di Giuseppe Ciocca, il più rinomato pasticcere tra ‘800 e‘900: " Il panettone esercita un fascino portentoso di golosità, non solo sui bambini, ma sulla fanciulla vezzosa, sulla donna galante e capricciosa, sulla signora matura e grave, sull'uomo rude, insomma su tutti.”